x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Italiani “malati” di smartphone
28/07/2015



Secondo i nuovi dati della survey MobiLens, nel nostro Paese i cellulari sono più usati che nelle altre nazioni europee. Tra le app preferite ci sono WhatsApp (59,7%) Google (51%) e Facebook (48,7%). Android primo tra i sistemi operativi.

In Italia, il 60% degli utenti mobile possiede uno smartphone. A dirlo sono i nuovi dati di MobiLens, la survey di comScore che analizza i trend di comportamento del consumatore mobile.



I contenuti più usati

In Italia chi possiede uno smartphone lo usa di più e per un numero maggiore di servizi di quanto non succeda negli altri Paesi europei. Gli italiani mostrano una maggiore propensione all’utilizzo di instant messaging (75% versus 60% negli uomini e 81% versus 63% nelle donne) e di social network (61% versus 53% negli uomini, 66% versus 57% nelle donne), denotando uno spiccato uso dello smartphone come strumento di interazione sociale.





Le app preferite

Tra le applicazioni più utilizzate, al primo posto troviamo WhatsApp, con una reach del 59,7% seguita da Google con il 51% e Facebook al terzo posto con 48,7%. Skype (19,5%) Outlook (17,1%) e Yahoo (13,6%) occupano le restanti prime 6 posizioni.



Mobile commerce e sistemi operativi

Gli utenti di iPhone, Android e Windows Phone hanno infatti preferenze diverse riguardo alle tipologie di beni o servizi acquistati dai propri dispositivi. In particolare, chi possiede un iPhone è più propenso all’acquisto di abbigliamento, prodotti per la cura personale, biglietti aerei e offerte giornaliere; i possessori di cellulari Android prediligono l’acquisto di prodotti di elettronica o per la casa e giochi per bambini; e chi possiede un cellulare Microsoft è in media più propenso all’acquisto di libri o prodotti per cura e igiene personale.














Postato da: TERZOMILLENNIUM press office
Precedente
Prossima
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232