x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Universo font: chi è al primo posto del web design 2017?
01/06/2017
Amati, odiati o addirittura al centro di un vero e proprio “culto”. Di cosa stiamo parlando? Dei font naturalmente. Croce e delizia di ogni graphic designer, i caratteri tipografici sono pressoché infiniti ed accontentano ogni esigenza di gusto e stile.

Qual è il font più usato nel web design 2017?
Secondo la piattaforma di ricerca fontreach.com è l’Arial, che mantiene il proprio primato con ben 604.158 siti che lo utilizzano, tra cui Google che lo usa in maniera esclusiva. Tutti conoscono l’Arial, identificabile con semplicità grazie alle linee leggermente curve e poco “meccaniche”, ideale per molteplici destinazioni d’uso essendo estremamente versatile e chiaro alla lettura.



Tutti sanno di cosa stiamo parlando, ma chi conosce la storia dell’Arial?
Carattere tipografico creato nel 1982 da Robin Nicholas e Patricia Saunders per Monotype, l’Arial viene classificato come Neo Grotesque e, in un primo periodo, si chiamava Sonoran San Serif. È stato progettato per le stampanti laser "IBM bitmap font" e non per la Microsoft come spesso, erroneamente, si pensa.
Ma il grande successo dell’Arial, che lo rende uno dei font più distribuiti al mondo, lo si deve alla Microsoft che l’ha fornito per la prima volta nel 1992 con Windows 3.1 e per tutte le versioni successive. Le caratteristiche principali di questo carattere bastoni sono sottineate nella descrizione ufficiale: «Con un design moderno, il sans serif Arial contiene più caratteristiche humanist che molti dei suoi predecessori, il che è in linea con lo stile in voga nelle ultime decadi del ventesimo secolo. Il trattamento generale delle curve è più morbido e più pieno che nella maggior parte dei caratteri sans serif. Le parti terminali sono tagliate sulla diagonale il che contribuisce a dare al font un'apparenza meno "meccanica". Arial è una famiglia di caratteri estremamente versatile che può essere usata ugualmente bene sia nel testo stampato di rapporti, presentazioni, scomparti ecc. che nel testo a video di giornali, pubblicità e promozioni».
Insomma, per quanto essenziale e semplice possa essere l’Arial, squadra vincente non si cambia: lo dimostra anche Facebook, che lo usa accanto a font graziati per rendere ancora più chiara e “social” la propria conversazione online.

Riconfermerà la medaglia d’oro anche nel 2018? Ai posteri l’ardua sentenza…

Io non mi ritengo un disegnatore di caratteri. Hermann Zapf è un disegnatore di caratteri. Quello che io faccio è sviluppare caratteri: prendere parti diverse ma armoniose di vari font e amalgamarle in un nuovo design
Robin Nicholas – inventore del font Arial



Dan Barkle - Arial poster - Graphic Design Inspiration – San Serif



Postato da: Barbara Bruno
Precedente
Prossima

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter.

Inviando questo Form accetti le condizioni della privacy pubblicate su questo link
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232