x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Fenomeno foodporn: quando il cibo si mangia con gli occhi
24/03/2017
Alzi la mano chi non ha mai condiviso su Instagram la fotografia di un brunch domenicale o di qualche portata gourmet… Nessuno vero?

Sono nati moltissimi hashtag e #foodporn è tra quelli che ha avuto più successo: ad oggi conta più di 116 milioni di post. L’hashtag #food invece conta più di 211 milioni di post e insieme ad altri (#foodblogger, #foodlover, #foodies) non è usato solamente dagli utenti, ma anche da profili aziendali che vogliono promuovere le loro creazioni o i loro locali. 

Una pagina Instagram si può trasformare in uno strumento di marketing a tutti gli effetti. Una pagina social invitante che offre contenuti belli e accattivanti permette di creare una vera e propria community di utenti e di rafforzare l’immagine di un marchio. L’uso di hashtag popolari poi permette alle proprie immagini di migliorare la propria indicizzazione all’interno dei motori di ricerca dei social, offrendo la possibilità di conquistare nuovi follower e potenziali clienti. L’aspetto dello user generated content non è da sottovalutare, incoraggiando i clienti a scattare e condividere immagini si incentiva il rapporto di fidelizzazione e il senso di community creato inizialmente da un semplice hashtag.
Pubblicare con frequenza costante e secondo uno stile preciso permette di raggiungere il proprio pubblico in maniera diretta e focalizzata. Il risultato? Più interesse e aumento della brand awareness che portano a risultati tangibili in termini di traffico web, prima, e ROI successivamente.

Vediamo alcuni ristoranti che hanno trovato in Instagram un vero e proprio strumento di comunicazione con i propri clienti.

Ricci – Milano
Le foto delle creazioni di questo ristorante vengono costantemente condivise con i propri follower e questa pagina ne conta ben 115 mila.


riccimilano

Comodo – New York
Questo ristorante americano ha utilizzato Instagram per incoraggiare i suoi clienti a condividere foto dei loro piatti, utilizzando l’hashtag #comodomenu. In questo modo ha dato vita a una sorta di menù condiviso che ha avuto un incredibile effetto virale. 


comodonyc

Paper Boy Kitchen - Melbourne
L’uso di hashtag molto popolari insieme ad altri creati ad hoc permettono contemporaneamente una grande diffusione delle fotografie ed un immediato riconoscimento. 


paperboykitchen

Postato da: Giada Spezie
Precedente
Prossima
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232