x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Prisma: la nuova app per trasformare semplici fotografie in opere d’arte
29/07/2016

Se amate realizzare buoni scatti e trasformarli in ottime fotografie anche grazie all’utilizzo di filtri, oggi è disponibile una nuova app pensata proprio per voi. Si tratta di Prisma, l’applicazione russa che trasforma le foto in quadri grazie all’intelligenza artificiale.
Se pensate di non averne mai sentito parlare, forse potrebbe essere perché eravate intenti a scovare Pikachu & co. per le strade della vostra città. Prisma, infatti, si classifica sul podio dell’app hit dell’estate 2016, seconda soltanto alla Pokémon Go - mania che imperversa nel mondo.
Lanciata sul mercato nei primi di giugno, in dieci giorni di vita, Prisma ha totalizzato oltre un milione di download su iPhone, un esordio boom che ha lasciato sconcertati anche i suoi creatori, un team di quattro giovani, capitanati dal 25enne russo Alexey Moiseenkov.
Ad oggi Prisma ha raggiunto la cifra record di 10,5 milioni di download sui dispositivi iOS con 400 milioni di fotografie trasformate e, a quasi due mesi dal debutto, Prisma approda su Android, la piattaforma con cui funziona la stragrande maggioranza di smartphone in circolazione, prospettando di triplicare il successo ottenuto su Apple.


 
Non è la prima applicazione che trasforma le foto in disegni o dipinti ma, a differenza di altri programmi che applicano filtri alle foto, Prisma sfrutta una tecnologia basata su reti neutrali ed intelligenza artificiale per analizzare i diversi strati dell’immagine e ricrearla ex novo, donandole un tocco di unicità. I vantaggi effettivi dell’app sono diversi, come l’assenza di pubblicità invasive, un interfaccia semplice e funzionale, la possibilità di condividere immediatamente la fotografia sui social o di salvarla nella galleria del proprio smartphone.
It’s not similar to the Instagram filter where you just layer over” aveva affermato in un’intervista Moiseenkov. “We draw something like a real artist would. People want to create something and we allow them to experiment”.

Provate Prisma e 29 differenti mood trasformeranno completamente la vostra fotografia ricreando il genere pittorico di famosi artisti: il cubismo di Picasso, l’espressionismo di Munch, la pittura metafisica di De Chirico, il surrealismo di Chagall, l’astrattismo di Kandinsky, l’impressionismo di Monet, lo stile pop di Roy Lichtenstein e così via.

Lo staff PR di Terzomillennium ha sperimentato per voi l’app Prisma.
A voi l’ardua sentenza!


Postato da: Martina Romeo
Precedente
Prossima
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232