x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
The Floating Piers: ecco i numeri del suo successo
22/07/2016
70.000 mq di tessuto giallo iridescente, 200.000 cubi galleggianti in polietilene ad alta densità, 3 km di pontili larghi 16 metri e 2,5 km di passerelle su strade pedonali.
Questa è la mastodontica installazione che Christo, con l’immancabile sostegno della compagna di una vita Jean-Claude, ha realizzato sulle acque del Lago d’Iseo.
Dopo 16 giorni di apertura al pubblico i numeri parlano di un successo mondiale per quest’opera di Land Art che, oltre a scrivere un altro capitolo nella storia costellata di trionfi di questo artista bulgaro, americano di adozione, ha saputo rilanciare una delle località più belle del nord Italia.


Le statistiche ufficiali parlano di 1 milione e 200 mila persone che hanno percorso il traballante ponte giallo, camminando a pelo d’acqua (si sono sprecate le facili ironie sul nome dell’artista e su quello del ben più noto personaggio biblico che per primo aveva camminato sulle acque…), godendo di una vista unica ed irripetibile.


Anche i numeri dei social non mancano di evidenziare quanto questo evento sia stato apprezzato e seguito dal grande pubblico, così tuttisulponte.it, ha pubblicato i dati della rete trasformati in infografica.

Quello che si legge, in un periodo di riferimento di circa un mese, è un totale di 22.268 tweet, 2.644 post pubblicati su Facebook e 3.732 su Tumblr. Vincitore incontrastato dei Social è però Instagram, con ben 70.479 immagini condivise.


#thefloatingpiers, #floatingpiers e #iseo sono stati naturalmente gli hashtag più popolari, seguiti da #iseolake, #lagodiseo e #montisola, per un totale di 100 mila contenuti social condivisi e 143 milioni di utenti raggiunti in tutto il mondo.


Insomma, l’installazione di Christo è indubbiamente l’opera dei grandi numeri e delle accese polemiche, ma è anche, e soprattutto, quella della leggerezza, della poesia e della meraviglia di uno sguardo diverso e nuovo su un mondo carico di fascino, silenzi, condivisione e natura.

Postato da: Sarah Meo
Precedente
Prossima
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232