x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Cosa fanno gli italiani sul web? Ecco un focus sui primi sei mesi del 2016
05/07/2016
Nei giorni scorsi, GlobalWebIndex, celebre piattaforma di comportamenti e statistiche digitali, ha reso noti gli snapshot periodici per i principali mercati sullo scenario digital e social. Oggi condividiamo con voi il focus sui primi sei mesi del 2016 in Italia.



Comportamento digitale

L'Italia è allineata alla media globale per quanto riguarda l'iscrizione e l'utilizzo dei canali social: l'utente medio mantiene, infatti, profili su oltre 6 piattaforme social, dato non distante dai quasi 7 degli intervistati a livello global. Prima motivazione per la presenza sui social è il rimanere in contatto con gli amici della “vita reale”. A questo proposito, si conferma molto forte l'utilizzo di servizi e app della famiglia Facebook. Se per Facebook stesso e Messenger l'utilizzo è solo marginalmente più forte della media globale (83% vs. 80% per Facebook, 49% vs. 48% per Messenger), è su Whatsapp che si nota la divergenza più ampia: se la media globale è al 46%, in Italia il 72% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare abitualmente l'app di messaggistica acquistata da Facebook nel Gennaio 2014. In Italia rimane però un po' più bassa la propensione all'acquisto diretto via mobile, 38% vs. 45% su scala globale, oltre che all'acquisto di beni digitali, 39% vs. 53% global.



Passione mobile

Secondo i dati, c’è stato un sorpasso nell’accesso al web da mobile dell'Italia rispetto alla media globale, 78% vs. 76%. Nel complesso, si registra un incremento di ben 36 punti percentuali in 5 anni. Fortemente aumentato infatti non solo l'utilizzo ma anche il tempo speso online da device mobili, passato in soli 4 anni da 1,1 a 2,3 ore al giorno in media, con la fascia 16-24 principale driver di questo aumento con ben 3,7 ore al giorno spese online da mobile.
L'accesso da mobile è strettamente legato alla maturità del mercato italiano nel settore degli smartphone: il 90% degli intervistati ha infatti confermato di possederne uno, una figura più alta di quella riscontrata nella maggior parte degli altri mercati "maturi".




Cosa succede online nel mondo ogni 60 secondi?
Scoprilo qui!




Postato da: Barbara Bruno
Precedente
Prossima

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter.

Inviando questo Form accetti le condizioni della privacy pubblicate su questo link
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232