x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Facebook: il “Feed Quality Program” premia i contenuti di qualità
29/04/2016

L’ultima novità di casa Zuckerberg fa gioire i copywriter che puntano a realizzare contenuti di qualità. Infatti, il nuovo aggiornamento dell’algoritmo creato dal team di Facebook intende premiare i siti di news per cui l’utente mostra maggior interesse rispetto a quelli che vengono aperti e chiusi subito dopo.

Il tempo speso a leggere le notizie provenienti da una determinata fonte, sia sotto forma di Instant Articles che di link esterni, verrà tenuto in considerazione come parametro e verrà misurato insieme agli altri fattori (like e condivisioni) già analizzati dal social network. Il Time Spent Viewing è un buon indice per capire l’importanza di un contenuto e il fatto che un utente passi molto tempo a leggere una news verrà considerato come un segnale di gradimento per quel testo e di conseguenza per il sito stesso, che otterrà una migliore visibilità sulla piattaforma. 

L’obiettivo di Facebook, nella continua ricerca di accorgimenti che contribuiscano a mantenere alto l’interesse per il News Feed, è duplice: da un lato gratifica i testi di qualità che catturano l’attenzione degli utenti, da quell’altro dichiara guerra al fenomeno del “clickbait”, ovvero la proliferazione di post scadenti con contenuti parziali e volutamente sensazionalistici realizzati con lo scopo di attirare click e interazioni.

We’re learning that the time people choose to spend reading or watching content they clicked on from News Feed is an important signal that the story was interesting to them” scrivono i portavoce Moshe Blank e Jie Xu sulla newsroom ufficiale di Facebook. “With this change, we can better understand which articles might be interesting to you based on how long you and others read them, so you’ll be more likely to see stories you’re interested in reading”.

In base a una serie di parametri diversi, Facebook calcolerà quanto tempo ogni utente trascorre per visualizzare l’articolo. Tale cambiamento per ora interessa solo la versione mobile di Facebook, in futuro verrà estesa anche alla versione desk.



Postato da: Martina Romeo
Precedente
Prossima

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter.

Inviando questo Form accetti le condizioni della privacy pubblicate su questo link
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232