x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
ENG
Blog
Scopri i vantaggi di Facebook at work, "Connect better, work better"
16/02/2016



L’uso dei social network sul posto di lavoro è sempre un argomento delicato: in alcuni uffici è consentito, in altri è vietato direttamente con l’applicazione di filtri al firewall, e spesso i dipendenti per primi provano soggezione a farne uso, poiché potrebbe essere percepito come una perdita di tempo. Nonostante questo, i social media sono ormai parte integrante della nostra vita quotidiana ed evitarli sul luogo di lavoro può rappresentare un limite, soprattutto se si prende in considerazione il loro potenziale per la produttività.



Dopo averlo sperimentato per quasi un anno, nel corso del 2016 Facebook metterà a disposizione delle aziende “Facebook at Work”, una nuova versione del social network più conosciuto ed utilizzato al mondo.

Gli strumenti di Facebook at Work permettono lo sviluppo di numerose attività:

- interazione rapida ed immediata con i colleghi;
- possibilità di avviare conversazioni e fare teleconferenze;
- creazione, condivisione con altre persone e modifica di documenti;
- aumento della privacy dell’azienda (parlare di progetti aziendali con un account personale potrebbe rivelarsi poco sicuro);
- incentivazione della collaborazione tra dipendenti che, attraverso i profili e le descrizioni dei colleghi, sapranno trovare la persona adatta ad un lavoro in fase di sviluppo.

Al momento Facebook At Work è in fase di test ed è stato sperimentato da 300 società di vario tipo: uno dei progetti più significativi ha coinvolto la Royal Bank of Scotland (RBS), una delle più importanti banche del Regno Unito.

Attualmente circa 60mila società in giro per il mondo hanno fatto richiesta per partecipare a Facebook at Work. I servizi di base sono gratuiti, mentre per averne di più personalizzati e integrati con i software utilizzati nella propria rete aziendale è necessario pagare a Facebook qualche dollaro per ogni dipendente.





Postato da: Barbara Bruno
Precedente
Prossima

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra newsletter.

Inviando questo Form accetti le condizioni della privacy pubblicate su questo link
Vieni a trovarci qui
address
Ogni domanda ha la sua risposta
mail
Raccontaci la tua storia
callme
Terzomillennium è un marchio Future Smart Srl
Privacy Policy - P.IVA/C.F.: 04218180232